Escursione Bosco di Mangalaviti

All’interno della faggeta più a sud d’Europa, circondati da un’infinita varietà di flora e di fauna, andremo alla scoperta del bosco più suggestivo del Parco dei Nebrodi, il bosco di Mangalaviti!

DESCRIZIONE ATTIVITÀ – Il bosco di Mangalaviti rappresenta un luogo di infinita bellezza, è immerso nel verde ed è costituito da antichi faggi, aceri, frassini. Nel sottobosco trova posto il pungitopo, la rosa canina e l’agrifoglio, specie ormai considerata a rischio estinzione. Ci sono anche degli esemplari di “abies nebrodenis” e di “tasso baccato”, che fanno del bosco una rarità in tutta Europa. Una vera perla per gli appassionati, soprattutto per i botanici, il bosco racchiude anche diversi piccoli corsi d’acqua. Il luogo è ricco di biodiversità, conserva e custodisce differenti specie animali, di grandi e piccole dimensioni. Dalla martora, alla donnola, al gatto selvatico. Ma anche ghiri e diversi uccelli: merli, cornacchie, scriccioli.

PERCORSO – L’escursione nel Bosco di Mangalaviti permette di godere in pieno della bellezza e della pace di questi boschi, in un contesto che smentisce il luogo comune di una Sicilia desertificata e arsa dal sole e che ospita la faggeta più meridionale d’Europa. Si tratta di un facile percorso ad anello della lunghezza di 2,6 km, che ha come punto di partenza le Case di Mangalaviti, antica masseria e centro rurale, a quota 1256m. s.l.m. Lungo il percorso sono state individuate le specie botaniche e faunistiche più rappresentative del territorio del parco (dal cerro all’acero, dal faggio all’agrifoglio), ma anche tracce e tane di animali.

DURATA – 1 – 2 ore

ADATTO – a chiunque in buona forma fisica.

CLASSIFICAZIONE – E

COME MI VESTO – pantaloncini, maglietta, berretto (per proteggersi dal sole), scarponcini da trekking o da ginnastica preferibilmente alti per proteggere le caviglie.

ATTREZZATURA –  zainetto da escursione, borraccia.

Commenti chiusi